<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2252503878360774&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Come abbinare i colori in casa creando un perfetto contrasto

Consigli pratici per la casa, Colori

La casa è il luogo dove passiamo la maggior parte del nostro tempo, è un nido in cui rifugiarci in ogni momento. Perciò quando dobbiamo decidere come abbinare i colori in casa non dovremmo mai compiere decisioni poco curate.

Sappiamo che probabilmente la scelta del colore rappresenta la parte più importante se non quella più difficile. I colori sono elementi fondamentali nell’ambito dell’arredamento di interni perché hanno la capacità di influenzare, in modo positivo o negativo, il nostro stato d’animo.

Colori-per-dipingere-la-parete

Photo credit: Studio Diy 

Quando arredi la tua casa o una singola stanza, dovresti sempre considerare il contrasto dei colori.

E’ importante tener presente che questo gioco tra cromie non viene determinato solo dalle pareti, ma anche attraverso il dialogo di quest’ultime con i vari complementi di arredo. Ciò che rende unico ed originale un ambiente è proprio la differenza di toni di luce, ombre e tonalità inserite all’interno.

Insomma, arredare casa è una vera e propria arte con princìpi e regole da seguire. Per questo ti proponiamo come puoi abbinare i colori in casa tua attraverso sei combinazioni differenti per realizzare un gioco di contrasti perfetto e suggestivo. 

Come abbinare i colori in casa per un contrasto perfetto

Più i colori sono distanti sulla ruota dei colori, maggiore è il contrasto fra loro.

Ad esempio il giallo con il blu o con il rosso. 

Ti consigliamo di scegliere il colore principale in base ai tuoi gusti e di abbinarlo al colore più lontano indicato sulla ruota dei colori.  Otterrai così un perfetto gioco di contrasti creatosi dalla differenza di tonalità.  Ma vediamo nello specifico come abbinare i colori in casa per creare contrasti e conferire un’atmosfera moderna e dinamica.

1. I complementari

Nella ruota dei colori, i complementari sono quelli esattamente nella posizione opposta.  

Quando vengono mescolati tra loro si ottiene un colore neutro, ma posti l’uno di fianco all’altro riescono ad intensificare in modo reciproco la loro luminosità. 

I colori complementari sono: il giallo con il viola, il rosso con il verde ed il blu con l’arancione. 

Tieni presente che non devi usare queste tonalità nelle loro forme più pure e luminose (come quelle presentate nella tabella dei colori), infatti utilizzarle in nuance più chiare o più scure può comunque creare un piacevole contrasto.

Scarica la guida

2. Il chiaro-scuro

In questo caso il contrasto avviene sull’utilizzo di differenti gradi di luminosità e di toni dei colori.

Anche per questa strategia il consiglio è quello di scegliere dapprima il colore principale che preferisci, per poi andare a determinare il secondo.  Ad esempio il giallo chiaro con il giallo scuro, o il classico bianco e nero, ecc. 

Soprattutto se si utilizza il bianco e nero l’effetto contrasto di chiaroscuri è sorprendente e attribuisce all’ambiente un senso di eleganza e purezza senza tempo.

3. La temperatura

Se vuoi conoscere come abbinare i colori in casa devi prima sapere che tutti i colori possono essere separati in gruppi in base alla loro temperatura: caldi, freddi o neutri.

Attraverso il contrasto di colori in base alla loro temperatura si ottiene uno degli effetti più particolari ed originali nell’ambito dell’interior design. I colori caldi come il giallo, il rosso e l’arancione, vengono utilizzati per rendere le stanze più accoglienti. Mentre quelli freddi come l’azzurro, il verde ed il porpora, hanno delle proprietà calmanti e rilassanti, a ricordo dell’acqua e del cielo, e vengono impiegati nelle stanze piccole per dare una sensazione di grandezza, ariosità e maggior ampiezza.  

Il nero, il bianco ed il grigio sono classificati invece come neutri (i beiges e i marroni possono anche rientrare in questa categoria a seconda di come vengono utilizzati). 

Parete beige salotto con tavolino e mensole casette alla parete

Se applicati in combinazione, specie nella camera da letto, i colori caldi e freddi sono in grado di conferire una sensazione di stabilità ed armonia all’interno dell’ambiente. 

Il consiglio questa volta è quello di scegliere come dominante un colore caldo per poi abbinarci un tono freddo nell’arredo.  In questo modo otterrai una stanza accogliente ma equilibrata.

4. La saturazione

L'intensità di un colore è anche nota come saturazione. Un colore nella sua forma più pura e brillante è saturo al 100%; più si avvicina al grigio, più è desaturato. 

Per bilanciare la gradazione della saturazione ad una tonalità si aggiunge del nero, del bianco o un colore complementare, con il risultato di cromie più o meno opache.

L'utilizzo di colori brillanti o attenuati (da soli o insieme) può essere un modo strategico per creare più o meno contrasto. Ricorda che i colori luminosi attirano sempre l'attenzione, specialmente contro il nero.

5. Ad illusione ottica

Questo tipo di contrasto è un gioco di illusione ottica. Il suo effetto deriva dalla legge dei colori complementari secondo cui ogni colore, per essere percepito nella sua tonalità più pura, richiede l’accostamento del proprio opposto.

Se però il colore complementare è assente, il nostro occhio lo riproduce simultaneamente con sfumature diverse. Ad esempio, il grigio neutro su un tono rosso acceso sembra assumere delle punte di verde.

6. Ad estensione

Questo tipo di effetto prevede la proporzione dei colori utilizzati, quindi per creare un contrasto piacevole e funzionale, i colori puri scelti devono essere applicati precisamente nella stessa quantità.

Il contrasto indica come abbinare i colori in casa

Vediamo ora più nello specifico come realizzare il contrasto con i diversi colori.

Il bianco

Il bianco è un colore intramontabile che non passa mai di moda, il suo miglior abbinamento è dato dal contrasto con particolari colorati sui muri oppure di complementi d’arredo sgargianti.

I risultati migliori da un punto di vista estetico si ottengono con pareti bianche e dettagli  eccentrici e sgargianti.

Parete-verde-e-bianca

Photo credit:  Kimmy Hogan 

Il verde

Il verde di certo non è un colore facile da abbinare, tuttavia a contrasto con il bianco, sia nelle sue tonalità più chiare che in quelle più intense, trova il suo miglior accostamento.

Puoi anche abbinarlo a contrasto con il giallo e con il rosa chiaro o acceso, con colori tenui soprattutto se si tratta di un verde non sgargiante ma con le sfumature vicino al grigio.

Il giallo

Il giallo è senza dubbio da usare con parsimonia: probabilmente sarà più adatto ad un soffitto piuttosto che ad una parete.

Questo colore, tuttavia, consente di realizzare contrasti davvero interessanti: con il blu, con il verdone, con il rosa o con il grigio.

Parete di colore giallo consente di realizzare contrasti interessanti con il blu con il verdone il rosa o con il grigio

Il blu

Il blu, se utilizzato bene, crea risultati eleganti e molto moderni. Perfetto alle pareti in tutte le sue declinazioni e soprattutto se utilizzato per creare contrasti: con il giallo, il rosa, il bianco...

Crea il tuo contrasto!

Attraverso questo articolo abbiamo visto come abbinare i colori in casa e capito che per arredare un’abitazione la scelta dei colori è importantissima. 

Se vuoi ottenere il giusto contrasto segui una delle 6 strategie sopra elencate, così da assicurarti un ambiente armonico e piacevole. 

Ricordati che è sempre consigliato individuare un colore cardine base al quale accostare poi il resto delle colorazioni. Il colore delle pareti costituisce indicativamente il 60% delle tonalità presenti nella stanza, per cui sceglilo con attenzione e cura!

Scarica la guida


Consigli Utili: Sfrutta la cromoterapia in camera da letto, scopri come scegliere i colori più adatti



 

    

@mipiacemolto.it

Notizie da Facebook